il peggio che M2 potesse concepire

Articoli con tag “mani

Accordami

Sono corda
Non per legare i polsi
E tenere prigionieri

Sono corda
Non per stringere il collo
E soffocare

(altro…)


Parole

Esprimere certe cose con le parole sarebbe possibile.
Le parole possono mentire, le parole sono facili.
Ci sono talmente tante parole, dappertutto.
Chiacchiere, borbottìi, pigolìi, piagnistei…
Potrei scegliere delle parole e saprei farle suonare.
Certo potrei. Sono bravo. Lo sono sempre stato.

Le parole mi sembrano vuote.
Le parole mi sembrano mute.
Non sono vuoto.
Non voglio essere muto.
Le parole mi lasciano insoddisfatto.
Sia a ricevere che a dare.

Ci sono occhi.
Ci sono mani, braccia, spalle.
Ci sono gesti,  le cose che faccio.

Ma troppi sono affezionati, innamorati delle parole.
Intossicati,  avvelenati dalle parole.

Scritto con WordPress per Android


haiku V

aspetto segni
non immobile sosto
tendo la mano

Dopo anni di nuovo la voglia.


Mani

Una mano chiusa a pugno è vuota. Carica di collera, nella sua fissità, si stringe sul nulla dell’ odio che ne trabocca. Il suo atto di chiusura la condanna all’impotenza.

Una mano aperta è piena. Sgombra di egoismo, nel suo movimento, si tende verso l’altro per accoglierlo e curarlo. Il suo palmo vuoto contiene tutto ciò che si deve donare.