il peggio che M2 potesse concepire

Pila sul comodino

I libri che sto leggendo (disciplina della pila: RIRO = Random In Random Out; non inclusi fumetti e libri semplicemente consultati):

  1. G. Lerner: Scintille.
  2. J. Irving: Il mondo secondo Garp (sospeso sine die).
  3. P. Levi: I sommersi e i salvati.
  4. P. Levi: Il sistema periodico.
  5. J. Joyce: Ulisse (nella vita di un uomo prima o poi giunge l’istante supremo, il momento in cui si principia la lettura dell’Ulisse: 5 giugno 2012; per ora in Italiano, poi in Inglese). L’ho abbandonato.
  6. J. Joyce: Ulysses (e-book). L’ho abbandonato.
  7. C. M. Martini: Le ali della libertà.
  8. Dalai Lama: Come un fulmine che squarcia la notte.
  9. C. Levi: Le parole sono pietre.
  10. R. Saviano: ZeroZeroZero.
  11. J. M. Bergoglio: Aprite la mente al vostro cuore (già fatto, comunque vedremo…).
  12. K. Hosseini: E l’eco rispose.
  13. F. W. Nietzsche: Su verità e menzogna – La filosofia nell’epoca tragica dei Greci.
  14. S. Baldi: Sia fatta la tua volontà.
  15. G. Casarrubea: Storia segreta della Sicilia – Dallo sbarco alleato a Portella della Ginestra. L’ho abbandonato.
  16. AA. VV.: Regalo di Natale.
  17. A. Mezzena Lona: La morte danza in salita – Ettore Schmitz e il caso Bottecchia.
  18. G. P. Polesini: on demand – La Tv da leggere (quando ti pare).
  19. B. Marin: Lettere familiari 1908 – 1954.
  20. A. Alpozzi: Il faro di Mussolini.
  21. P. Mieli: L’arma della memoria – Contro la reinvenzione del passato.
  22. M. Blondel: L’Azione – Saggio di una critica della vita e di una scienza della prassi .
  23. M. Malvaldi: Buchi nella sabbia.
  24. F. Recami: La casa di ringhiera.
  25. P. Curry: Defending Middle-Earth – Tolkien: Myth & Modernity (rilettura).
  26. J.R.R. Tolkien: Finn and Hengest – The Fragment and the episode – Edited by Adam Bliss.
  27. Yamamoto Tsunetomo: Hagakure – Il libro segreto dei samurai.
  28. F. Cardini: Tamerlano – Il principe delle steppe.
  29. P. Curry: Defending Middle-Earth – Tolkien: Myth & Modernity.
  30. G. Fanti, P. Maffi: Sindone: primo secolo dopo Cristo!

I libri letti negli anni scorsi:

2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016

Annunci

31 Risposte

  1. Dr. Hell

    Pensavo si riferisse ad una torcia elettrica ^^;

    30 gennaio 2009 alle 0:33

  2. Mi piace questo angolo letture.
    Non so come fai a destreggiarti tra 8 libri. Complimenti.
    Io ne leggo ancora uno a notte… evviva l’insonnia.
    Stanotte comincio (e finisco) “Labilità” di Domenico Starnone.
    PS: ma alcuni li leggi per studio/lavoro o tutti per piacere/cultura personale?

    30 gennaio 2009 alle 14:51

  3. Anonimo del Sublime

    per la serie come leggere tanto senza capirci nulla :))
    non ti verrebbe più semplice il sistema a “rotazione”, premi il primo in alto e dopo letto lo metti in fondo alla pila e così via.
    Anzi, visto che hai sospeso il n.8, perchè non fai uno lunedì uno martedì etc.. ;))
    Io sono solito leggere un libro alla volta, e ti assicuro che leggerli in breve tempo rende la lettura più chiara. Sembro un maestro… mi dò 4+ da solo 😦

    30 gennaio 2009 alle 17:27

  4. provoletta

    @M2: “Seta” a me non è piaciuto per nulla… avevo amato “Oceanomare”, quindi una mezza delusione.

    @Cinzia: nello spazio MSN di M2 c’è la lista dei libri che ha letto l’anno scorso e sono tanti! ^^;;

    @AdS: io non leggo molto, direi normalmente, ma a parte questo è sicuramente meglio leggere un libro alla volta, così te lo puoi godere.

    4 febbraio 2009 alle 13:22

  5. M2

    Rispondo collettivamente con qualche chiarimento. L’elenco è quello dei libri in attesa di lettura, in ordine di arrivo. Invece l’ordine di lettura è del tutto casuale, basato sulla mia voglia e l’interesse del momento. Non si tratta di letture per lavoro, ma solo per interesse e/o piacere personale (tranne i libri che mi regalano, ovviamente). Di solito leggo un libro per volta, ma non sempre. Libri tipo “La Casta” e “Italians” si potrebbero leggere benissimo contemporaneamente visto che non c’è una storia. Un romanzo invece lo leggo dall’inizio alla fine col minimo possibile di interruzioni (possibilmente “senza” interruzioni, salvo quelle fisiologiche 😉 ).

    Cinzia: mi farebbe piacere che questo angolo potesse suscitare qualche conversazione e consigli di lettura. Com’era “Labilità”? 🙂

    Sublime: il Cocchiara l’ho mollato praticamente a metà dell’anno scorso ed è rimasto in pila. Il problema è che non ricordo più determinate questioni (positivismo, romanticismo, etc.) quindi non seguo alcuni ragionamenti.

    provoletta: ti farò sapere cosa ne penso. Tanto più che “Oceanomare” non l’ho mai letto, quindi non sono influenzato dal confronto.

    5 febbraio 2009 alle 13:04

  6. “Labilità” non mi è piaciuto per nulla. Così imparo a farmi affascinare dai titoli.
    Stanotte ho letto “Doppio sogno” di Schnitzler. Che già va meglio.
    PS: bentornato.

    5 febbraio 2009 alle 15:24

  7. Anonimo del Sublime

    M2:i libri che sto leggendo (disciplina della pila: RIRO = Random In Random Out)

    ecco perchè ho pensato che li stavi leggendo contemporaneamente 😉
    bentornato nel paese dei normali lettori

    cinzia: lo abbiamo smascherato.. piace anche a me l’idea di un angolo lettura. Pregi e difetti di “Doppio Sogno” ?

    provoletta: a me piace godere dei libri leggendoli in “full immersion”, ultimo libro letto “Gomorra” che ho snobbato alla grande (sbagliando), assieme a La Casta, ma che puntualmente mi è stato regalato.

    5 febbraio 2009 alle 16:05

  8. Anonimo del Sublime

    mi sa che l’HTML non è il mio forte. E’ bastato inserire un … ed il grassetto ha interessato tutto il mex e non solo _la parte_ del testo che credevo di aver messo fra i due tag.
    Ritorno a scrivere normalmente. 😦

    5 febbraio 2009 alle 16:10

  9. Anonimo del Sublime: per trovarne i difetti è ancora un pò presto. Mi si presentano dopo un pò di tempo, quando la storia non ha più quella patina di fascino in cui è ancora avvolta appena finito di leggere il libro. I pregi sono tanti se apprezzi la tematica onirico-reale-surreale di cui è pervaso il racconto. Te ne sconsiglio la lettura se hai già visto Eyes wide shut.

    5 febbraio 2009 alle 18:45

  10. M2

    Sublime: ho riformattato il messaggio #7, ma mi sembra strano che incontri problemi.

    Cinzia: grazie per il bentornato, ma che fai? Io torno e tu invece abbandoni il tuo blog? In ogni caso mi segno “Labilità” alla voce “libri da evitare”; per quanto riguarda “Doppio sogno”, l’hai scelto come forma di augurio per vincere l’insonnia?

    5 febbraio 2009 alle 23:54

  11. Eh… non ci avevo pensato, comunque non ha funzionato. Anzi, è un libro che fa riflettere talmente tanto che mi sono giocata il sonno per l’eternità… anche se non ce ne era bisogno. Abbandono un pò il blog per schiarirmi le idee.

    6 febbraio 2009 alle 0:31

  12. M2

    Guarda il lato positivo della faccenda: a questo punto, eliminato il sonno dalle necessità, hai molto più tempo per fare chiarezza, no? 🙂

    6 febbraio 2009 alle 0:39

  13. Giusto… non so se rallegrarmene.

    6 febbraio 2009 alle 0:45

  14. M2

    Lo deciderai quando avrai le idee più chiare. Ha senso, no?

    6 febbraio 2009 alle 0:51

  15. Troppo, infatti comincio ad odiarti un pò.
    PS: ma mica si può intasare l’angolo libri con conversazioni del genere?
    PPS: non hai pensato ad un angolo film?

    6 febbraio 2009 alle 0:57

  16. M2

    Prima o dopo tutti mi odiano, quindi a posto così. Per quanto riguarda il tenore delle conversazioni… sì forse non sono proprio nel contesto giusto, magari MSN è preferibile per i problemi esistenziali.
    L’angolo film l’ho pensato e in effetti esiste ancora, nel mio spazio MSN, quello dell’anno scorso. Quest’anno, per ora, ho visto un solo film quindi mi sembra ancora inutile mettere su la pagina (comunque sarebbe qualcosa di simile a questa). L’idea originaria è di avere: questa pagina per i libri in cui poi inserirò anche i libri letti, quella dei film visti al cinema, quella delle birre e quella degli scotch. Alcuni dei miei vizi spiattellati 🙂

    6 febbraio 2009 alle 1:08

  17. Dai, idea carina.
    Io stanotte mi dedico al cinema, guarderò Essere John Malkovich.
    Bye!

    6 febbraio 2009 alle 1:14

  18. M2

    Gran bel film! Io penso di finire “Italians” invece. Buona visione.

    6 febbraio 2009 alle 1:22

  19. M2

    provoletta: ho letto “Seta” tutto d’un fiato. Ho capito sicuramente perchè non ti è piaciuto 😀 Rimando i miei pareri a momento più calmo.

    10 febbraio 2009 alle 17:38

  20. Ultimi 2 acquisti:
    – Non si muore tutte le mattine di Vinicio Capossela;
    – L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera.

    10 febbraio 2009 alle 18:24

  21. provoletta

    @M2: Ah… l’hai sicuramente capito, bravo 😉 ma non farci mancare il tuo giudizio, ti prego, senza non possiamo stare ;P

    12 febbraio 2009 alle 9:56

  22. Anonimo del Sublime

    Cinzia 9: EWS l’ho visto. Ho letto la trama di Labilità e non ho colto il nesso, comunque ( a sensazione) mi sembra un libro pretezioso e di certo non rientra nei miei generi di lettura preferiti.
    Considerato che EWS mi è anche piaciuto mi sa che inizio a leggere “La Mennulara” di Hornby.

    Appro’ non trovate che “Masked Ball” di Jocelyn Pook – il mugolio che accompagna la cerimonia in EWS- sia bellissima? Così apriamo anche l’angolo musicale… e di angolo in angolo M2 potrebbe riuscire benissimo a fare un dodecagono. 🙂

    21 febbraio 2009 alle 20:17

  23. Anonimo del Sublime: Forse hai fatto un pò di confusione. Labilità non c’entra nulla con Eyes wide shut. Quest’ultimo è la trasposizione filmica di Doppio sogno.

    21 febbraio 2009 alle 20:44

  24. Anonimo del Sublime

    touché!!

    22 febbraio 2009 alle 18:31

  25. M2

    Kundera ce l’ho a casa… intonso. Purtroppo, fin troppe persone mi hanno detto le solite cinque paroline di troppo: «E’ bellissimo, lo devi leggere» 😀

    23 febbraio 2009 alle 13:03

  26. No. Non te le dico le solite 5 paroline. Però mi rende triste pensare a quel povero libro. Intonso. Su di uno scaffale. Tra libri letti che lo additano. E lui, mesto e mogio, che non sa come difendersi.
    PS: E comunque lo strato di polvere che si è formato si vede da qui. Almeno spolveralo. E bentornato2.

    23 febbraio 2009 alle 18:48

  27. M2

    Cinzia: grazie per il bentornato seconda parte e per avermi risparmiato le cinque paroline 🙂
    Temo che sulla consistenza dello strato di polvere hai proprio indovinato… la pigrizia…

    24 febbraio 2009 alle 19:39

  28. M2

    Oggi esce la nuova edizione della pila, aggiornata al 2010.

    30 gennaio 2010 alle 11:46

  29. M2

    Grazie WP, per aver tolto il pulsante modifica. SGRUNT!

    6 dicembre 2011 alle 1:15

  30. ed ora dopo friedman chi stai leggendo ?
    perchè non componi un messaggio ispirato ad ogni libro come hai fatto per “la nuova scienza etc”?
    prima o poi ti stano, visto che le rece non ti va di farle.

    11 agosto 2014 alle 21:36

  31. M2

    ho finito Severgnini, adesso devo rinnovare le scorte prelevando dalla pila

    14 agosto 2014 alle 18:27

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...