il peggio che M2 potesse concepire

Bushi

Hana wa sakura gi, hito wa bushi – Tra fiori è il ciliegio, tra gli uomini è il guerriero

Trovo la retorica marziale sovente fuori luogo e fuori tempo.

Ritengo la visione comune dell’eroe del tutto fuorviante.

Ammiro le persone umili.

Il titolo e il proverbio rimandano a soprannomi e storie che mi riguardano, al destino del nome, ma sono altre storie. Oggi non racconto, ma piuttosto colmo una grave lacuna: è infatti  impensabile che non abbia mai inserito sul blog musica tradizionale giapponese eseguita con lo tsugaru shamisen (anche scritto jamisen). Una musica che è mia e mi risuona dentro. Ecco qualche assaggio per chi non conosce. Buon ascolto.

Il venerato mestro Chikuzan Takahashi, cieco aedo nipponico:

Takatora Kawamoto, canti lo strumento sia impassibile l’uomo:

I fratelli Yoshida, spirito moderno (se riuscite a stare fermi non siete esseri umani! 😀 ):

Annunci

7 Risposte

  1. ro

    Vado in Giappone tra due mesi. Questo post cade a fagiolo.
    Tra fiori è il ciliegio, tra gli uomini è il guerriero.
    Capita.
    Talvolta.

    2 agosto 2013 alle 15:31

  2. M2

    Io ci sono andato l’anno scorso più o meno in questo periodo, per la prima volta e di conseguenza è stato perfino meglio di quanto avevo immaginato, nonostante avessimo organizzato in un battibaleno (tipo: avevamo prenotato l’albergo a Tokyo solo per due notti, il resto era tutto da organizzare in loco). Se servono dritte, fammi sapere. Potrei anche tornare, perchè in Giappone conosco persone squisite che non aspettano altro che le vada a trovare e prima o poi si farà. Servono compagni di avventure? Come portaborse sono economico 😀
    Attendo con curiosità i tuoi ricordi di viaggio.

    2 agosto 2013 alle 18:12

  3. ro

    Vado per lavoro e ieri ho sistemato quasi tutta la logistica. Volo Emirates su Tokyo, Hotel Otani Tower, interpreti, tour guidato settoriale e b2b. Quello che mi manca però sono i dettagli, quelle piccole cose che facilitano l’accompagnare 15 persone…. Nelle prossime settimane approfondirò ed eventualmente ti scriverò! Grazie mille.

    3 agosto 2013 alle 10:25

  4. Io trovo che non ci sia niente di più umile della figura dell’eroe, quello vero; e “L’arte della guerra” il migliore insegnamento di vita.

    3 agosto 2013 alle 12:30

  5. M2

    @ro
    L’hotel sarà sicuramente migliore di quello in cui ho alloggiato io 😀
    Ti segnalo subito una cosa che può far risparmiare, e tanto, se prevedi spostamenti in treno per il tuo gruppo: il Japan Rail Pass. Anche una sola andata e ritorno in giornata con lo shinkansen può ammortizzare il costo del pass. Ci sono degli adempimenti burocratici per averlo, quindi nel caso conviene muoversi subito.

    5 agosto 2013 alle 17:05

  6. M2

    @Silmarien
    Ci sarebbe appunto da tratteggiare le differenze tra alcuni “eroi moderni” e quelli antichi, tradizionali, titanici e spaccamondi 🙂 Mi fai ricordare uno dei miei film preferiti: Hero di Zang Ymou, lo conosci?
    Un’altra adepta di Sun Tzu? Da queste parti c’è qualcuno che lo ha letto e riletto. Non io però; l’ho letto un paio di volte e basta, mi ricordo solo una massima: “Tra tutte le 36 alternative possibili, la migliore è la fuga”, ma forse non era di Sun Tzu ed era tra le leggi di Murphy… 😉

    5 agosto 2013 alle 17:14

  7. hahaha Probabile!
    Nn un’adepta, il libro nn l’ho ancora finito, però nn è il primo che leggo sul genere che mi aiuta a saltarci fuori meglio nella mia vita.

    5 agosto 2013 alle 23:03

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...