il peggio che M2 potesse concepire

democrazia

de|mo|cra|zì|a, s.f. etc. etc. vedi pure sul De Mauro on-line.
Dal greco δήμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere, quindi potere del popolo. Oggi, a quanto pare, la democrazia è necessariamente(?) di tipo rappresentativo, ovvero una democrazia in cui il popolo elegge i propri rappresentanti (in Italia i parlamentari). Alle prossime elezioni politiche non potrò eleggere uno o più miei rappresentanti in quanto la legge elettorale attualmente vigente non lo consente. Ne consegue che la legge elettorale attualmente vigente è antidemocratica. In pratica, i rappresentanti del popolo eletti alle elezioni politiche del 2001 hanno deciso di abolire la democrazia indiretta in Italia (con argomenti capziosi, un avvocato mio parente mi ha costretto quasi ad ammettere che tecnicamente ciò sia ammissibile, proprio in virtù dei principi della democrazia rappresentativa ;-). Io non ero d’accordo, non sono d’accordo, ho perso e loro hanno vinto, e poichè dunque non posso partecipare: non voglio votare.
P.S.: lungi da me pensare che la democrazia sia un sistema di governo intrinsecamente positivo/auspicabile/benigno.

“La dittatura è un sistema per opprimere il popolo.
La democrazia è un sistema per costringere il popolo a opprimersi da solo”
(Corrado Guzzanti, “Fascisti su Marte”)

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...